11 gennaio 2008

I consigli di Bush


«Questo luogo sarà da ammonimento che il male esiste e che bisogna resistergli»

Così oggi George W. Bush in visita al museo dell’Olocausto di Gerusalemme.

Poiché per una volta condivido appieno le parole del presidente americano, e poiché fatalmente proprio oggi ricorre il sesto anniversario dell’apertura di uno dei centri di detenzione più tristemente famosi nel mondo, simbolo delle violazioni dei diritti umani, ho deciso di raccogliere il suo appello per conformarlo alla circostanza.

L’11 gennaio 2002 gli Stati Uniti realizzano l’apertura di un campo di prigionia nella base di Guantanamo (Cuba) destinato alla detenzione dei sospettati di attività collegate al terrorismo internazionale.

Nei confronti della maggior parte dei “sospettati” non pende però alcuna accusa ufficiale. Solo una piccolissima percentuale di essi è infatti sottoposta a regolare processo. Tutti gli altri stazionano invece in una sorta di limbo giudiziario che li esclude di fatto da qualsiasi forma di garanzia posta a tutela dei diritti fondamentali. Non trattandosi di “prigionieri di guerra” non possono invocare il rispetto della Convenzione di Ginevra, non essendo imputati per reati ordinari non possono delegare la propria difesa ad un avvocato. Una anomala condizione resa possibile dal semplice “sospetto”, che da solo sembrerebbe voler legittimare non solo la detenzione illimitata, ma persino le violenze che ai reclusi vengono arrecate quotidianamente.

Ogni giorno, a Guantanamo, un detenuto viene sessualmente violentato, torturato ed interrogato anche per 20 ore consecutive. La tortura sia fisica, sia psicologica è sistematica e di routine. Gli scherni contro la religione, il disprezzo e gli insulti contro i detenuti arabi e musulmani è una costante… (*)

E allora, contro tutti i Lager, opponiamoci al male e alle sopraffazioni come consiglia il presidente Bush: chiediamogli di chiudere Guantanamo!

L’appello di Amnesty International

Approfondimenti e testimonianze sul sito www.chiudereguantanamo.it realizzato in occasione di questo anniversario.

1 commento:

Ganglio ha detto...

Bush e la sua amministazione dovrebbero essere processati presso il Tribunale dei diritti umani dell'Aia.