28 dicembre 2007

Il mondo ha bisogno di nuovi esorcisti


Pare che Benedetto XVI stia per per obbligare i vescovi, non solo italiani ma di tutto il mondo, ad istituire in ogni diocesi un numero stabile di preti «specializzati» in esorcismo, ciò anche al fine di evitare che i «posseduti» debbano continuamente spostarsi da un luogo all’altro.

La protesta dei pendolari (indiavolati) sembrerebbe dunque avvicinarsi a una soluzione.

In Africa invece si è reso necessario interpellare il Garante per la concorrenza al fine di impedire che il mercato dell'esorcismo venga pesantemente inflazionato dall'immissione di nuovi operatori del settore.

Diverso è il caso dell'Italia. Qui infatti i dati confermano che i preti cattolici specializzati possono ancora godere dell'esclusiva sui «posseduti».


Se l'articolo ti è piaciuto, vota OK

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

4 commenti:

Comicomix ha detto...

Sì, il mondo ha un grandissimo bisogno di esorcisti.
Per toglierci dai piedi il male.
Mi interrogo se il male che vedo io sia lo stesso che vedono "loro".
Tu, che ne dici?

Un sorriso esorciso
Mister X di COmicomix

anecòico ha detto...

e ai preti pendolari riposseduti chi ci penserà? ;)

anecòico

Riverinflood ha detto...

Ecco un paradosso sul quale meditare: in pieno evo informatico, almeno per quanto riguarda il "mondo sviluppato e ricco" c'è il Razzy che pensa ad esorcizzare i posseduti. Siccome sono solo punti di vista molto soggettivi ed hanno a che fare con la propria cultura, dico il mio: bisogna "inventarsi" il mestiere dell'esorcista laico per fronteggiare la continua possessione della nostra vita da parte della Casta dei Preti.

narcomatra ha detto...

nuove professioni: esorcista di esorcisti.

plausibile;)