27 novembre 2007

Srebrenica, piccola vittoria delle madri delle vittime del massacro



Piccola vittoria delle madri e delle vedove di Srebrenica. Va avanti la loro denuncia contro le Nazioni Unite per responsabilità nel massacro. Il Tribunale Penale Internazionale dell'Aja ha infatti rifiutato la richiesta dei Paesi Bassi di dichiarare irricevibile tale denuncia. fonte: euronews

Il Massacro di Srebrenica è considerato uno dei più sanguinosi stermini di massa avvenuti in Europa dai tempi della seconda guerra mondiale: secondo fonti ufficiali le vittime del massacro furono circa 7.800, sebbene alcune associazioni per gli scomparsi e le famiglie delle vittime affermino che furono oltre 10.000.

Durante i fatti di Srebrenica, i 600 caschi blu dell'ONU, le tre compagnie olandesi Dutchbat I, II e III, non intervennero: motivi e circostanze non sono ancora stati del tutto chiariti. fonte: wikipedia

Soltanto un mese fa un gruppo di dodici olandesi, tutti ex caschi blu delle Nazioni Unite, avevano tentato di accedere al memoriale dedicato alle 8mila vittime di quella strage, ma gli è stato impedito da quelle stesse madri, mogli e sorelle che non vogliono e non possono dimenticare l'orrore che 12 anni fa subirono i loro cari senza che i caschi blu muovessero un dito per difenderli.

A Srebrenica non potrà mai esserci pace senza che prima sia fatta giustizia.

1 commento:

Comicomix ha detto...

Una piccola vittoria, che purtroppo non ripagherà nessuno.
Quanto dolore, quanta sofferenza, quanta vita perduta....
:-(